Author Archives: FrameLab

ByFrameLab

AFT – Archivio Fotografico Toscano

L’Archivio Fotografico Toscano pubblica dal 1985 AFT Rivista di storia e fotografia in due fascicoli semestrali.

La rivista si occupa dei temi quali: la tutela e la conservazione del patrimonio, l’approfondimento dei criteri e metodi di studio e impiego della fotografia, la storia della fotografia con riferimento agli autori, alle tecniche, ai contenuti sociali, l’informazione bibliografica.

Vai all’archivio

ByFrameLab

ArianInPiazza

Mostra multimediale, installazione, evento per la riqualificazione e la comunicazione di un patrimonio culturale.

Progetto a cura di Alessandro Iannucci, Mariangela Vandini, Giuseppe Garzia.

ArianInPiazza è un progetto del CIRI, Centro Interdipartimentale per la Ricerca Industriale, Sezione Tecnologie innovative applicate al restauro, recupero e riqualificazione del patrimonio costruito in collaborazione con il Dipartimento di Beni Culturali, Alma Mater Studiorum, Università di Bologna.

Entra nel sito di “ArianInPiazza

ByFrameLab

Le mummie di Roccapelago

Tra ottobre 2009 e marzo 2011, a seguito del restauro e del consolidamento delle strutture della Chiesa parrocchiale della Conversione di San Paolo di Roccapelago a Pievepelago (MO), sono stati condotti scavi archeologici che hanno riportato in luce alcuni resti della fortezza di età medievale e della preesistente chiesa, nonché diverse sepolture e, addirittura, una cripta con circa trecento corpi mummificati.

Entra nel sito del progetto di Roccapelago per scoprire gli scavi archeologici, gli studi antropologici e la storia di una piccola comunità montana.

ByFrameLab

La Storia che cela la Storia

La Storia che cela la Storia: Un museo virtuale per riscoprire la chiesa di San Giovanni Evangelista in Ravenna.

Il progetto si propone come obiettivo principale la raccolta delle conoscenze – storiche, artistiche, fotografiche, archivistiche, bibliografiche, musicali e archeologiche – riguardanti l’edificio e le molteplici modificazioni strutturali subite in quasi sedici secoli di esistenza.

Entrate nel sito del progetto per poter ripercorrere “La Storia che cela la Storia”