Laboratorio Fotografico e Multimediale del Dipartimento dei Beni Culturali

Un laboratorio di Tecnologie al servizio del Patrimonio Culturale

Il Laboratorio Fotografico e Multimediale per i Beni Culturali usa le moderne tecnologie visive come strumento di ricerca per lo studio del passato. Documentazione, studio, analisi delle fonti storiche per una migliore comprensione e valorizzazione del Patrimonio Culturale
Laboratorio

Le persone e le strumentazioni hardware e software in dotazione al Laboratorio.

Attività e ambiti di ricerca

Le attività e i temi di ricerca del Laboratorio.

Progetti

I progetti in corso e conclusi del Laboratorio

Formazione

Le attività di formazione promosse dal Laboratorio: -Summer e Winter School -Tirocini Formativi -Servizio Civile

Partners e collaborazioni

Le collaborazioni accademiche e private del Laboratorio.

Pubblicazioni

Le pubblicazioni, le conferenze e i congressi del Laboratorio.

Attività

Le attività e le competenze del Laboratorio Fotografico e Multimediale per i Beni Culturali
Le tecnologie multimediali come strumento di Studio, Analisi e Comunicazione del Patrimonio Culturale

L’uso delle tecnologie 3D e di ricostruzione virtuale sono state introdotte nel Dipartimento di Beni culturali nell’ambito delle attività di ricerca di antropologia fisica con la realizzazione di copie digitali di reperti osteologici. I metodi sperimentati in questi primi lavori sono stati poi sviluppati ed impiegati nell’ambito ben più vasto del patrimonio culturale, ed in particolare in progetti di ricerca riguardanti edifici storici, monumenti, oggetti artistici. L’approccio interdisciplinare delle ricerche svolte e l’attenzione per un’ampia disseminazione pubblica dei risultati sono i caratteri distintivi e innovativi dei progetti realizzati. L’impiego di tecnologie multimediali ha consentito infatti di ottenere risultati importanti nello studio e analisi degli oggetti esaminati, nell’attività didattica collegata e nella diffusione dei risultati conseguiti, con ricadute rilevanti per la valorizzazione del patrimonio culturale. Le ricostruzioni virtuali permettono di ottenere rappresentazioni tridimensionali di spazi e architetture esistenti o scomparse, o fortemente modificate nel corso dei secoli; in questo modo è facilitato il processo di verifica di ipotesi ricostruttive tradizionalmente formulate solo sulla base di testimonianze scritte o iconografiche. Di uno stesso oggetto si possono infatti realizzare ricostruzioni virtuali diverse, corrispondenti ad ipotesi interpretative diverse della stessa documentazione pervenuta e valutarne comparativamente il risultato. I modelli elaborati e i metodi sperimentati sono poi usati come materiali per la didattica per illustrare gli esiti e i processi impiegati. I modelli virtuali tridimensionali sono infine oggetti di particolare fascino per un pubblico vasto grazie alle mirabolanti navigazioni immersive che gli strumenti tecnologici visuali d’uso corrente consentono di esperire.

  • Historical Research

    Historical Research

  • Digital Image Editing

    Digital Image Editing

  • 3D Modelling and Rendering

    3D Modelling and Rendering

  • Research & Communication

    Research & Communication

Team di ricerca

I ricercatori del Laboratorio Fotografico e Multimediale
Prof. Alessandro Iannucci
Responsabile
Professore di Letteratura Greca e Abilità Informatiche presso il Dipartimento di Beni Culturali – Università di Bologna.
Dr.ssa Raffella Biscioni
Dottore di ricerca in Storia Contemporanea ed è assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Beni Culturali (Università degli Studi di Bologna) e da più di un decennio svolge attività di ricerca nel campo della storia contemporanea e della storia della fotografia.
Dr. Marco Orlandi
Dottore di Ricerca in Storia e Informatica si occupa di tecnologie applicato allo studio, analisi e valorizzazione del Patrimonio Culturale.
Dr. Simone Zambruno
Dottorando in Studi sul Patrimonio Culturale, si occupa di modellazione 3D per i Beni Culturali, texturing e rendering visivo.
Dr. Antonino Vazzana
Laurea magistrale in Ricerca, documentazione e tutela dei beni archeologici; antropologo, archeologo, si occupa di rilievo 3D da laser scanner e fotomodellazione.
Dr. Federico Taverni
Laurea magistrale in Ricerca, documentazione e tutela dei beni archeologici; si occupa di acquisizione ed editing di immagini digitali.
Dr. Arch. Chiara Caputo
Architetto, ha conseguito un Master di secondo livello in “Restauro e Progettazione in Contesti Storici”, Università degli Studi Roma Tre. Dottore di ricerca in “Progettazione architettonica e urbana e restauro dell’architettura” presso la Seconda Università di Napoli.
Dr.ssa Rebecca Bini
Servizio Civile presso il Laboratorio
Laurea triennale in Storia presso l’Università degli Studi di Firenze. Tesi di laurea: “La storia dell’alimentazione come riflesso della società: alcune considerazioni sul cibo come strumento di disuguaglianza sociale”. Tirocinio presso Istituto Storico della Resistenza in Toscana a Firenze.
Dr.ssa Rubby Bimla
Servizio Civile presso il Laboratorio
Laurea triennale in Scienze dell’Educazione Interculturale presso l’Università degli Studi di Verona. Iscritta alla laurea magistrale in Cooperazione Internazionale e Tutela dei Diritti umani presso l’Università di Bologna – Campus di Ravenna.

Partners e collaborazioni

Latest news

Get in touch