L’Annunciazione

Benedetto Gennari
Cento, 1633 – Bologna, 1715

1675
Olio su tela, cm 238,7×147,4
Cento (FE), Fondazione della Cassa di Risparmio

L’Annunciazione fu eseguita da Benedetto Gennari, nipote ed allievo del Guercino, durante il suo soggiorno a Londra.
In Inghilterra egli divenne il perfetto interprete della profonda fede cattolica della regina Caterina di Braganza, che gli ordinò questo dipinto per ornare la sua cappella privata nel Palazzo di St. James.

Alla data del 1675, anno della commissione, Benedetto sa parlare un linguaggio internazionale, completamente diverso da quello appreso nell’atelier bolognese del Guercino.

La scena è colta nella semplicità del quotidiano: la Vergine sta leggendo accanto al suo inginocchiatoio, dietro di lei una finestra si apre su uno scorcio di paesaggio. L’inserimento nella parte superiore di un gruppo festoso di puttini, immersi in un’atmosfera calda e dorata, rende il tono della pittura più regale e solenne, come si conviene alla cappella di una regina.
Lo sguardo dello spettatore è catturato dalla figura dell’angelo annunciante, la cui ricca veste sottolinea il gusto per dettagli precisi e meditati.