Studiolo Belfiore costruzione 3D Gallerie Estensi Ferrara

Ricostruire il passato in 3D non è un’operazione semplice. Nei molti campi dove oggi si usa la Computer Grafica (come il cinema, la pubblicità, i videogiochi), l’immaginazione è l’ingrediente principale. La storia ci impone invece di attenerci quanto più strettamente possibile alle fonti, ossia alle testimonianze che oggi ci rimangono di un passato che assomiglia tante volte a un puzzle del quale non abbiamo mai tutti i pezzi. Inoltre ricostruire attraverso immagini e non attraverso la scrittura richiede dati più precisi come misure, lunghezze, altezze, materiali e colori: dati che difficilmente arrivano a noi dal passato attraverso le fonti. Dunque il primo e più importanteRead More →

Giornate di studio con Tomassini

Durante le tre giornate di studio gestite dal Prof. Luigi Tomassini , professore ordinario dell’Università di Bologna, sono stati trattati diversi punti sulla storia del lavoro. Prima giornata di studio Si è discusso della realizzazione di un repository sulla salute e sicurezza del lavoro in Italia. Dal 2009, infatti, gli atti sono esclusivamente pubblicati in digitale. Tra il 1906 e il 2006 invece il privilegio è il cartaceo. A partire dal 2009 è stato portato avanti un progetto di catalogazione di grandi articoli tramite l’uso di pagine html, pdf, power point, ecc. Il database, attraverso l’indicizzazione, si arricchisce il contenuto semantico dell’informazione con vari campi.Read More →

Il 17 ottobre alla BUB di Bologna si è tenuta una conferenza in cui si è parlato di come l’applicazione delle tecnologie abbia cambiato le prospettive di studio e di ricerca nell’ambito del patrimonio manoscritto. Si sono alternati diversi studiosi provenienti da contesti sia italiani che internazionali. I progetti presentati hanno come obiettivo l’applicazione delle tecnologie per la digitalizzazione di documenti manoscritti, anche attraverso l’utilizzo del web. Gli interventi sono iniziati con una panoramica sulla possibilità di utilizzo del web semantico per la digitalizzazione di manoscritti. L’utilizzo dei linked data  e dei markup  permette di creare documenti che dialogano sia all’interno del documento stesso sia con altriRead More →

Il convegno del 25-26 Ottobre 2018 è arrivato come tema il lupo, una specie che ha accompagnato l’uomo moderno nei millenni. Inizialmente era competitore nella condivisione di territori e prede mentre, in seguito alla domesticazione, ha dato origine a suo più fedele compagno, il cane. Una lunga storia comune che ha segnato l’evoluzione biologica delle specie, ha ispirato leggende, fiabe, miti nelle diverse culture del mondo. Affronteremo questo argomento con una visione unitaria e meta-disciplinare per unire le conoscenze scientifiche con quelle umanistiche e antropologico-culturali.  Luigi Canetti pone l’attenzione sulla prospettiva etologica e genetica dell’incontro, per capire meglio che il lupo ha influito nella vitaRead More →

Tour Muse di Belfiore

Il ciclo pittorico di cui facevano parte le 6 muse di Belfiore comprende dipinti piuttosto peculiari e complessi. Questi quadri, con altri che si presume decorassero lo spazio privato di Leonello d’Este, sono raccontati in un virtual tour fruibile nella Pinacoteca Nazionale di Ferrara e sul sito dedicato allo Studiolo di Belfiore realizzato da FrameLAB. Ciascuna delle figure è stata dipinta con finalità comunicative differenti, seguendo le indicazioni di Guarino Veronese o, viceversa, con significative deviazioni. Alcune di esse, come nel caso di Polimnia, rielaborano in maniera netta l’iconografia tradizionale della musa, in questo caso in una nuova chiave agreste e bucolica. Più di un quadroRead More →

Figlie di Zeus, il padre degli dèi e degli uomini, e di Mnemosyne, la Memoria sono nate sulle cime dei monti, ai confini tra la terra e il cielo: forse sul Monte Olimpo dove vivevano gli altri dèi, o poco distante nei monti della Pieria, o ancora sul monte Elicone in Beozia. Sicuramente sono 9 e ognuna di esse ha un nome parlante che si collega con la gioia della danza e del canto, con il piacere della festa: Clio ed Euterpe e Talia e Melpomene, Tersicore e Erato, Polinnia e Urania e infine Calliope. Come gli antichi possiamo immaginarle come fanciulle che danzano eRead More →

Rochemp

Il 7 novembre nella sala conferenze del Dipartimento di Beni Culturali di Ravenna in occasione delle Giornate Ravennati si è tenuto un incontro su Rochemp, un progetto di cooperazione internazionale tra Italia e Armenia a cui collabora il Dipartimento di Beni Culturali dell’Università di Bologna. Il progetto ha ricevuto un importante riconoscimento il 31 luglio 2018 con l’inaugurazione del Centro regionale per la conservazione, la gestione e la valorizzazione del patrimonio culturale a Yerevan, alla presenza del Presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella e del Presidente della Repubblica d’Armenia, Armen Sarkissian. L’iniziativa nasce come un progetto di capacity building, cioè come cooperazione allo sviluppo internazionaleRead More →

Grand Tour

Le Giornate sul Patrimonio Culturale continuano presso il Dipartimento di Beni Culturali di Ravenna. Nei giorni 21, 22 e 23 Novembre, si sono tenuti interessanti incontri nell’ ambito del convegno curato da Fiammetta Sabba su “Viaggiatori prima e dopo il Grand Tour”. Coordinano gli incontri Nicoletta Guidobaldi, Donatella Restani, Saverio Campanini, Donatella Biagi Maino ed Elisabetta Marchetti. Quest’ultima, docente di Storia del cristianesimo e delle chiese, introduce il tema del pellegrinaggio. La motivazione religiosa è quella che da sempre ha spinto numerosi pellegrini alla partenza verso le mete sacre. Pellegrinaggio e viaggio di scoperta vanno a coincidere ma non sono sempre la stessa cosa. Oggi,Read More →

Simone Zambruno ,nella conferenza del 26 Settembre 2018, inizia il suo discorso dividendo il progetto della ricostruzione digitale dello studiolo di Gubbio in tre fasi: la prima riguarda i rilievi fatti sul palazzo ducale che hanno permesso al gruppo di ottenere un modello tridimensionale dello studiolo fatto con tecnologie laser-scanner. La seconda premessa alla realizzazione del tour virtuale è stata condotta da Federico Taverni e Marco Orlandi i quali hanno fotografato ad alta risoluzione le tarsie originali dello studiolo al Metropolitan Museum of Modern Art. La terza fase invece ha coinvolto l’intero gruppo nella creazione di una mappa degli hotspot sottolineando così la varietà diRead More →

violino in seta

Il 13 ottobre nella Sala dei Chiostri Francescani si è tenuto l’incontro conclusivo delle Giornate del Patrimonio organizzate nella settimana dall’ 8-13 ottobre a Ravenna. La conferenza aperta dai saluti e i ringraziamenti della Professoressa Nicoletta Guidobaldi al Comune di Ravenna, alla Fondazione Flaminia, al Ravenna Festival e all’Istituzione dei Padri Francescani che ospita l’evento della giornata, ha avuto come protagonista il violino in seta e tela di ragno progettato dal bioingegnere Luca Alessandrini. Il suo lavoro, introdotto da un piccolo intervento di Franco Masotti direttore artistico del Ravenna Festival, riguarda la progettazione e realizzazione non solo di strumenti musicali con materiali innovativi ma ancheRead More →