Il mito di Iside e Osiride: morte, resurrezione e ordine cosmico

Il mito di Iside e Osiride: morte, resurrezione e ordine cosmico

Iside e Osiride formano la coppia divina più famosa della religione egizia. Il mito di cui sono protagonisti è sicuramente fra i più conosciuti e rappresentati. Essi nacquero da Ra che li generò come fratelli assieme a Seth, dio della guerra, e Nefti, dea dell’oltretomba.

Iside_alata_valle_dei_re
Iside alata. Tomba di Seti I nella Valle dei Re (Tebe).

Iside è spesso raffigurata in forma di donna, talvolta alata. Osiride, invece, è rappresentato come re mummificato e con la pelle di colore verde. La loro iconografia è profondamente legata al mito che ne spiega la vera natura, una storia molto antica che si diffuse ampiamente in tutto l’Egitto.

Secondo il mito, Osiride fu il primo re civilizzatore del mondo. Il fratello Seth, invidioso, decise di ucciderlo. Seth lo rinchiuse in un ricco sarcofago per mezzo di un inganno e lo gettò nel Nilo.

Iside, disperata per la morte del compagno, cominciò a cercarne il corpo. Dopo numerose peripezie riuscì a trovarlo e nasconderlo. Tentando di rianimarlo, la dea rimase fecondata e diede alla luce il dio Horo, allevato in gran segreto.

Osiride_Tomba_Sennedjem
Osiride. Tomba di Sennedjem. Necropoli di Tebe.

Il corpo di Osiride fu sfortunatamente ritrovato da Seth che, furioso, lo fece a pezzi e ne sparse le parti in modo che non potessero più essere ricomposte. Ma Iside non si arrese. Lei e la sorella Nefti ricomposero il cadavere e lo mummificarono affinché potesse rinascere. In questo modo Osiride divenne re dell’oltretomba e vi regnò assieme ad Iside per l’eternità.

Toccò al figlio della coppia vendicare l’uccisione del dio dei morti. Horo si scontrò violentemente con Seth e lo vinse. In quanto legittimo erede e trionfatore sul caos, egli divenne primo faraone.

I temi di  questo mito sono numerosissimi. In particolare:

  • la contrapposizione fra caos (Seth) ed equilibro universale (Osiride)
  • l’importanza della figura femminile come elemento di protezione e maternità (Iside)
  • l’origine della mummificazione
  • la nascita della prima triade divina (Osiride, Iside, Horo)
  • la definizione del regno dell’oltretomba
  • il ciclo delle piene del Nilo profondamente connesso alla rinascita di Osiride
  • la legittimazione della figura del faraone come garante dell’ordine cosmico (Horo).
Osiris_bed_Cairo_museum
Letto di Osiride. Museo del Cairo.

Fra i miti mediterranei non è difficile creare associazioni e collegamenti anche tra culture apparentemente lontane. Serapide, per esempio, fu una divinità nata attorno al IV secolo a. C dalla fusione fra Osiride e Api (adorato a Menfi). Egli venne spesso identificato con divinità greche quali Zeus, Ade, Dioniso e Asclepio.

Condividi
  • 11
  •  

Luciamartina Scalise

Related Posts

Da Faenza a Torino: tirocinio all’archivio fotografico

Da Faenza a Torino: tirocinio all’archivio fotografico

L’altra faccia del Prof. Mauro Perani: disegni, poesia, musica

L’altra faccia del Prof. Mauro Perani: disegni, poesia, musica

Una memoria olfattiva: i profumi e gli incensi nell’antico Egitto

Una memoria olfattiva: i profumi e gli incensi nell’antico Egitto

Antico Egitto ed Egittomania: una storia dal Cinquecento ai giorni nostri

Antico Egitto ed Egittomania: una storia dal Cinquecento ai giorni nostri

No Comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Tags

Archives

Frame Blog raccoglie e promuove interventi, notizie, teorie, eventi e buone pratiche nell’ambito della comunicazione del Patrimonio Culturale.

Archivio

Tags