Grand Tour

Le Giornate sul Patrimonio Culturale continuano presso il Dipartimento di Beni Culturali di Ravenna. Nei giorni 21, 22 e 23 Novembre, si sono tenuti interessanti incontri nell’ ambito del convegno curato da Fiammetta Sabba su “Viaggiatori prima e dopo il Grand Tour”. Coordinano gli incontri Nicoletta Guidobaldi, Donatella Restani, Saverio Campanini, Donatella Biagi Maino ed Elisabetta Marchetti. Quest’ultima, docente di Storia del cristianesimo e delle chiese, introduce il tema del pellegrinaggio. La motivazione religiosa è quella che da sempre ha spinto numerosi pellegrini alla partenza verso le mete sacre. Pellegrinaggio e viaggio di scoperta vanno a coincidere ma non sono sempre la stessa cosa. Oggi,Read More →

Tiziana Maffei e Daniela Tisi

Il giorno 11 ottobre alle ore 16.00 presso il Dipartimento di Beni Culturali di Ravenna , in conclusione delle Giornate sul Patrimonio , si è tenuta una conferenza sulle prospettive lavorative nell ‘ambito dei sistemi museali. Coordinano l’incontro Tiziana Maffei , presidente dell ‘ICOM Italia e docente di museologia e museografia dell’ Università di Bologna e Daniela Tisi , ex direttrice della Rete museale dei Sibillini. Presenta Daniela Tisi che illustra la proposta fatta ai sindaci di Montefortino, di Montefalcone Appenino e di Smerillo per la realizzazione di una Rete museale della regione Marche. L’obiettivo era quello di ottenere a livello regionale il riconoscimento deiRead More →

M. G. Muzzarelli e E. T. Brandi

Nell’ambito delle Giornate del Patrimonio  Maria Giuseppina Muzzarelli ed Elisa Tosi Brandi dell’ Università di Bologna hanno introdotto il tema delle implicazioni che un oggetto della moda del passato può avere nella contemporaneità. Al centro della conversazione il ruolo e i valori assunti dal farsetto maschile e dal corpetto femminile dalla società medievale fino ad oggi. L’intento dell’incontro era quello di diffondere la conoscenza di un oggetto di uso comune, saturo di storia e che ha tutte le caratteristiche per essere considerato un bene culturale. Inoltre nozioni storiche e consapevolezza sulle origini e lo sviluppo di certi oggetti sono utili per lo sviluppo di uno spirito critico.Read More →