Il 17 ottobre alla BUB di Bologna si è tenuta una conferenza in cui si è parlato di come l’applicazione delle tecnologie abbia cambiato le prospettive di studio e di ricerca nell’ambito del patrimonio manoscritto. Si sono alternati diversi studiosi provenienti da contesti sia italiani che internazionali. I progetti presentati hanno come obiettivo l’applicazione delle tecnologie per la digitalizzazione di documenti manoscritti, anche attraverso l’utilizzo del web. Gli interventi sono iniziati con una panoramica sulla possibilità di utilizzo del web semantico per la digitalizzazione di manoscritti. L’utilizzo dei linked data  e dei markup  permette di creare documenti che dialogano sia all’interno del documento stesso sia con altriRead More →

L’8 ottobre nella prima delle giornate del patrimonio culturale a Ravenna il dibattito sulle differenti declinazioni del patrimonio culturale si svolge al Moog Slow Bar, un locale con un gradevole cortiletto interno perfetto per passare una serata tranquilla tra amici e ascoltare buona musica. Considerata la particolarità della location l’incontro è impostato sotto forma di ‘chiacchierata’ e si percepisce fin da subito un’atmosfera calda e accogliente. Il pubblico viene accolto dai relatori in modo informale, la conversazione inizia alle 20 accompagnata da un gustoso aperitivo a base di Sangiovese. I quattro relatori Roberto Balzani, Alfonso Maurizio Iacono, Angelo Mario Neve e Silvia Vida si sonoRead More →

prodi europa

La seconda delle giornate ravennati sui Beni Culturali organizzate dal Dipartimento di Beni Culturali in occasione dell’Anno europeo del patrimonio culturale è iniziata la mattina del 9 Ottobre con la presenza di una personalità di spicco come il professor Romano Prodi.   L’incontro  presso il palazzo della Provincia di Ravenna è stato aperto dal direttore del Dipartimento di Beni culturali Luigi Canetti  e dal sindaco Michele de Pascale. Romano Prodi ha poi dialogato con il prof. Michele Marchi, sul tema: “Aspettando il voto europeo: dove vanno l’Europa e le sue tradizioni politico-culturali?” L’intervento di Prodi inizia con un grande interrogativo: perché l’Europa ha perso la sua forza di attrazione?  MicheleRead More →