Simone Zambruno ,nella conferenza del 26 Settembre 2018, inizia il suo discorso dividendo il progetto della ricostruzione digitale dello studiolo di Gubbio in tre fasi: la prima riguarda i rilievi fatti sul palazzo ducale che hanno permesso al gruppo di ottenere un modello tridimensionale dello studiolo fatto con tecnologie laser-scanner. La seconda premessa alla realizzazione del tour virtuale è stata condotta da Federico Taverni e Marco Orlandi i quali hanno fotografato ad alta risoluzione le tarsie originali dello studiolo al Metropolitan Museum of Modern Art. La terza fase invece ha coinvolto l’intero gruppo nella creazione di una mappa degli hotspot sottolineando così la varietà diRead More →

Sequestrati tre degli impianti del polo petrolchimico sulle coste di Siracusa, strutture che deturpano il contesto paesaggistico del Castello Eurialo, preziosissimo monumento del V sec. a. C. I visitatori che affollano il parco archeologico dell’antica neapolis di Siracusa, la ‘città nuova’ fiorita tra il V e il IV secolo a.C. dai primi insediamenti di Ortigia, non sempre sanno -anche perché nessuna indicazione trovano al riguardo- che poco lontano da quei resti archeologici sorge un’antica fortezza fatta edificare da Dionisio I, il famoso ‘tiranno’ o sovrano della città, tra il 402-397 a.C.; la fortezza subì successivamente diverse modifiche via via che si perfezionavano le tecniche militariRead More →

Memoria e reti museali Facciamo il punto sulla situazione nazionale ed internazionale delle reti di luoghi della memoria, insieme a Mirco Carrettieri (Museo della Repubblica di Montefiorino e della Resistenza Italiana). Oltre ad ICOM, di certo la più strutturata delle reti, la realtà italiana è caratterizzata da una vasta serie di esperienze importanti: dai Musei Napoleonici (da sottolineare il successo del Museo Marengo ed il progetto Luoghi di Memoria di Napoleone), alle iniziative per il 150° anno della Repubblica, che hanno portato al restauro di alcuni importanti luoghi del Risorgimento italiano, alla mappatura dei musei e dei luoghi garibaldini. Ma c’è molto di più: iRead More →