Le Muse

Le nove Muse, figlie di Mnemosyne (Memoria) e Zeus, nella tradizione classica impersonavano le diverse funzioni della comunicazione poetica

In età ellenistica le Muse sono collegate ai principali generi letterari:

Clio diventa la musa della storia, Talia della commedia, Erato della poesia amorosa, Euterpe della lirica, Melpomene della tragedia, Tersicore della danza, Polimnia della poesia religiosa, Urania della poesia astronomica (e più in generale patrona dell’astronomia) e infine Calliope della poesia epica.

Guarino modifica significativamente questo quadro e nella sua lettera le Muse intese

come una specie di idee e di intelligenze, che hanno inventato diverse attività e diverse arti

diventano:

Clio l’inventrice della storia, Talia dell’agricoltura, Erato colei che cura i vincoli coniugali, Euterpe inventrice dei flauti, Melpomene del canto e della danza, Polimnia della coltivazione dei campi, Urania dell’astronomia e Calliope indagatrice delle scienze e sacerdotessa dell’arte poetica.

Back to Top